27 Maggio 2006
5 palchi in 5 piazze: successo per la chiusura della campagna di Veltroni con Benigni, Proietti e tanti altri artisti.
Ascolta gli interventi di Benigni(audio e video) e Proietti(audio) nella colonna a sinistra audio
Gigi Proietti durante l'intervento a S. Maria della Pietà - foto di Katya Valentini

Una chiusura di campagna elettorale lunga 60 km. Quelli percorsi da chi ha seguito le 5 piazze della periferia romana dove il Comitato Veltroni ha chiuso la campagna elettorale per la rielezione di Walter Veltroni. Da Santa Maria della Pietà, Prima Porta, Vigne Nuove, fino a Tor Bella Monaca e ad Ostia per 7 ore di musica, comicità e il saluto di Piero Marrazzo, Enrico Gasbarra, Luigi Nieri, Roberto Morassut, Mariapia Garavaglia. Una kermesse iniziata con il messaggio di Vittorio Foa per Veltroni: “Caro Walter sono costretto a letto e non posso venire a votare ma sono tutto con te, con il mio più caro incoraggiamento, pensando al tuo passato e al tuo immaginabile futuro. Ti abbraccio con affetto”. A Santa Maria della Pietà il Presidente della Regione, Piero Marrazzo ha aperto la kermesse: "E' bellissimo venire qui in periferia. Roma non lascia mai solo nessuno” . Gigi Proietti ha recitato un sonetto composto per Veltroni e ha ricordato: “Pè uno bbono che c’avemo ma perché lo dovemo cambia? Io sono romano di Via Giulia, ho visto passare tanti sindaci. Questo ce lo ricorderemo. Non solo, voglio che continui a lavorare”.

Il pubblico a Santa Maria della Pietà - foto di Katya Valentini

Sul palco tra gli altri Simone Cristicchi, Nicola Piovani, Ascanio Celestini ed a sorpresa il regista Ettore Scola. A Labaro-Prima Porta è intervenuto Carlo Verdone: "Walter è un uomo che mi piace e che stimo profondamente. Sono qui perchè mi sento suo amico e credo che ami questa città più di chiunque altro. la gente questo lo capisce e lo vede".Folla come anche a Vigne Nuove dove è intervenuto il premio oscar Roberto Benigni: "I voti per Veltroni saranno tanti, come il Tevere, sulla fiumana che il mar non ha vanto. Lo guarirei con un bel bacio". D'accordo anche la vicesindaco Mariapia Garavaglia: “Romani, siete la sua migliore medicina”. Sul palco di Tor Bella Monaca Luca Barbarossa, Silvio Muccino, e alle 21 Renato Zero che sul palco ha salutato l’amico Walter Veltroni: “Sono qui per l’uomo e non per il politico, un leader colto, semplice e pieno d’amore. Un Sindaco che ama la cultura e che ascolta le idee e i progetti che vengono per voi giovani e da voi giovani” e l’applauso si fa commosso quando, dopo il videomessaggio di Walter Veltroni a tutti i cittadini, il piano ha accennato le prime note de “I migliori anni della nostra vita”. Gran finale ad Ostia con Raf, Ron, Nicolò Fabi, Isabella Ferrari, Fiorella Mannoia. In chiusura della manifestazione Renzo Arbore intervistato da Primi Cittadini ha affermato: "Roma è la città italiana che crede di più nella cultura i risultati ottenuti in questi anni sono sotto gli occhi di tutti gli italiani”.

Soddisfatto il responsabile politico del Comitato, Silvio Di Francia: "E' stata una grande festa popolare".